La sezione piange la scomparsa di Paolo Costa

Campo papaveri

Tutta la sezione ANPI “Gino Lombardi” si unisce al dolore della famiglia e piange la scomparsa del carissimo Paolo Costa, membro del consiglio direttivo e figlio di Moreno Costa, partigiano e storico presidente della nostra sezione. Paolo si trovava ricoverato a Pisa in seguito alla positività al coronavirus.

Con il cuore gonfio di dolore piangiamo la morte di un caro amico, prima che di un socio. Paolo aveva infatti raccolto l’eredità del babbo, si dedicava con passione a tutte le attività associative e senza saltare una riunione del consiglio. In particolare, grazie al suo impegno é stato possibile realizzare il monumento in ricordo degli sminatori che si trova a Ripa. Solamente un mese fa abbiamo passato una bellissima serata tutti insieme in occasione dell’iniziativa sul Kurdistan. Ridevamo. Sembra passato un secolo.

Non potendo salutare Paolo in questo momento, organizzeremo una cerimonia pubblica quando tutto questo sarà finito. Continueremo a lottare in nome dell’antifascismo come ci ha insegnato il tuo babbo. Bella ciao Paolo!

Per la Giornata di conoscenza della resistenza del popolo curdo CONCERTO di CESARE BASILE & CAMINANTI Live in “Cummeddia-Tour ’20”

Lunedì 24 febbraio 2020, ore 21, IN ESCLUSIVA TOSCANA al Teatro Delatre di Seravezza (Lu) 

SARA ARDIZZONI – chitarre elettriche
VERA DI LECCE – synth, percussioni, voce
ALICE FERRARA – synth, percussioni, voce
MASSIMO FERRAROTTO – percussioni
CESARE BASILE – voce, chitarra

Siamo di fronte a uno dei più importanti e meno celebrati cantautori italiani dei nostri anni, indipendentemente dal fatto di cantare in dialetto catanese. Una seconda riflessione è quanto nella musica di Basile sia stretto il legame con la musica tuareg del Nord Africa (Tinariwen o Bombino, solo per citarne i due più noti), ascoltata da anni con entusiasmo come fosse qualcosa di esotico, quando invece Basile sembra dirci che – in particolare per il Sud dell’Europa – il legame con quella cultura è molto più stretto di quanto riusciamo a percepire, certamente più forte della pseudocultura di quella gran parte dell’Occidente schiava delle leggi del mercato. La nostra cultura viene da lì anche se l’abbiamo dimenticato e la tragica attualità non fa altro che confermare questa ipotesi.

tutta la musica di Basile, tra blues scarni, folk apocalittici, atmosfere desertiche e cori femminili richiama le paure vere (non quelle false e demagogiche) del presente, come ad esempio “Mala La Terra”, che ci avvisa del ritorno del nazionalismo primo vero presagio di sventura (“Mala la terra che è patria”). “L’arvulu rossu”, con un ritmo ossessivo di due soli accordi di chitarra, parla della storia degli omosessuali nella Sicilia fascista, esiliati al confine nelle isole Tremiti. Ispirato a una storia vera (raccontata in “La città e l’isola” di Gianfranco Goretti e Tommaso Giratorio), descrive i maltrattamenti e i pestaggi del protagonista da parte della polizia del questore Molina, convinto della patologia degli omosessuali e intento a difendere la “masculanza” del popolo siciliano. Storia straziante, figlia della barbara mentalità fascista, dove chi veniva giudicato immorale doveva essere abbandonato a se stesso lontano dalla “italica virtù” (“Oltre il mare c’è la virtù”, ironizza il protagonista guardando il mare dalla costa).

UNA GIORNATA PER CONOSCERE E STARE VICINO A “ORSO” E ALLA RESISTENZA DEL POPOLO CURDO

L’ANPI “Gino Lombardi” – Versilia organizza in collaborazione con CGIL Lucca-Versilia, ARCI Lucca-Versilia, Coordinamento Toscana per il Kurdistan, Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia, Legambiente Massa-Montignoso, ANPI Montignoso, per Lunedì 24 Febbraio dalle ore 18 al Teatro Delatre di Seravezza, una giornata per conoscere la resistenza del popolo curdo e di raccolta fondi per la Mezzaluna Rossa Kurdistan

LO SPORT IN ITALIA TRA TOTALITARISMO E LIBERTA’

In occasione delle ricorrenze della Giornata della Memoria martedì 28 gennaio 2020 alle ore 17,30 presso il Circolo ARCI “Porta a Lucca” di Pietrasanta, la sezione ANPI “Gino Lombardi” organizza  un incontro pubblico sulla discriminazione razziale nello sport ai tempi del totalitarismo ma anche sulle storie di atleti e sportivi che non chinarono il capo di fronte al regime.

Sarà presente come relatore  il prof. Luciano Luciani dell’ISREC di Lucca.

15 dic. 2019, l’ANPI a 50 anni dalla morte di Giuseppe Pinelli

DOMENICA 15 DICEMBRE 2019, l’ANPI “Gino Lombardi”-Versilia sarà presente al Cimitero di Turigliano a Carrara, di fronte alla tomba di Giuseppe Pinelli, per la deposizione di un omaggio floreale.
L’ANPI “Gino Lombardi” invita tutta la popolazione alla cerimonia che si svolgerà alle ore 10.30.

6 agosto 2019: l’ANPI “Gino Lombardi” di Pietrasanta e “L’Elefante nel negozio dei cristalli” organizzano LA 3a LIBERA CAMMINATA “Bella Ciao sulla Linea Gotica 2019” Incontro sui sentieri della Resistenza all’occupazione nazista, con guide raccomandate; un’occasione per stare insieme a giovani tedeschi e italiani nel ricordare e nel far crescere anticorpi contro i nuovi fascismi e i nuovi nazismi, razzismi e sovranismi.