LIBERAZIONE DELLA VERSILIA, PRESENTAZIONI DI LIBRI E TANTE INIZIATIVE DELL’ANPI IN NOME DELLA MEMORIA E DELL’ANTIFASCISMO.

Portale Noi Partigiani

Un programma ricco e articolato che prenderà il via il 18 settembre per concludersi quasi un mese dopo. E’ quanto ha messo in cantiere quest’anno la sezione “Gino Lombardi” dell’Anpi in occasione del 77° Anniversario della Liberazione della Versilia.

Si parte sabato 18, al mattino, quando saranno deposte decine di coccarde tricolori a monumenti, lapidi e cippi in memoria  delle Vittime del nazi-fascismo. Nel pomeriggio a Pietrasanta (al Circolo “Croce Verde” in via Capriglia, 5) alle ore 17 sarà presentato il volume “Inedita Resistenza”, Edizioni Ancora, 140 pagine di testimonianze e documenti mai pubblicati sulla lotta antifascista e di liberazione in Versilia, libro promosso dall’Anpi.

All’indomani, 19 settembre, al mattino, una delegazione dell’Anpi sarà presente a Pietrasanta alle cerimonie istituzionali ai monumenti ai Caduti. Nel pomeriggio, appuntamento a Sant’Anna di Stazzema ((Fabbrica dei Diritti) dove è in programma la presentazione del portale “Noi Partigiani” curato da Gad Lerner e Laura Gnocchi, presenti all’iniziativa, presa dal Parco Nazionale della Pace in collaborazione con l’Anpi.

Lunedì 20, al mattino, a Forte dei Marmi, cerimonia per la liberazione della Città con la partecipazione di una delegazione dell’Anpi.

Sabato 25, alle ore 17, a Seravezza (Palazzo Mediceo) presentazione del volume “Inedita Resistenza”.

Domenica 3 ottobre, mattina e pomeriggio, “Camminata sui sentieri partigiani” sul percorso ad anello: Sant’Anna di Stazzema-Farnocchia-Sant’Anna. Per informazioni tel. 331 9708152 oppure e- mail: info@anpiginolombardiversilia.it

Infine, sabato 16 ottobre, a Forte dei Marmi (Bagno “Alle Boe”) presentazione del volume “Inedita Resistenza”.

“Un programma non solo celebrativo – ha detto il prof. Giovanni Cipollini, presidente della sezione “G. Lombardi” dell’Anpi – ma anche un forte invito all’incontro e alla riflessione sui valori fondanti l’Italia democratica e la nostra Costituzione a partire proprio dal ricordo e dalla memoria di coloro che settantasette e più anni fa si batterono per restituire pace e libertà anche alla nostra martoriata Versilia liberandola dall’oppressione del fascismo e dall’occupante esercito tedesco. Ci auguriamo che questo impegnativo calendario di iniziative possa poi proseguire nelle scuole della Versilia, in collaborazione con dirigenti e insegnanti. Ai giovani in particolare vogliamo continuare a portare il messaggio dell’antifascismo perché mai più nessuno debba patire gli orrori della dittatura e della guerra”.